L’opera al cinema: Andrea Chénier – Royal Opera House


Orchestra and Chorus of the Royal Opera House

Regista David McVicar
Direttore Antonio Pappano

Andrea Chénier Jonas Kaufmann
Maddalena de Coigny Eva-Maria Westbroek
Carlo Gérard Željko Lučić
Bersi Denyce Graves
Madelon Elena Zilio
Contessa de Coigny Rosalind Plowright
Roucher Roland Wood
Pietro Fléville Peter Coleman-Wright
Fouquier-Tinville Eddie Wade
Mathieu Adrian Clarke
L’Incredibile Carlo Bosi
Abbé Peter Hoare
Schmidt Jeremy White
Major Domo John Cunningham
Dumas Yuriy Yurchuk

La Royal Opera House offre al pubblico internazionale la possibilità di assistere ad alcune rappresentazioni della stagione operistica trasmettendo spettacoli in diretta nei cinema di tutto il mondo ed il 29 gennaio è stata la volta di Andrea Chénier con un cast invidiabile per molti teatri italiani: Jonas Kaufmann, Eva-Maria Westbroek e Zeljko Lucic con la direzione del mitico Antonio Pappano e la regia dell’altrettanto talentuoso David McVicar.
Mi si consenta una parentesi sulla validità dell’opera al cinema, almeno secondo il mio punto di vista. Sul grande schermo si apprezzano molto la scenografia, i costumi e le capacità attoriali dei cantanti ma certo la ripresa in primo piano talvolta penalizza i cantanti che recitano in primis per il pubblico in sala (si notano ad esempio gli sputi del povero Kaufmann). Per quanto riguarda la qualità dell’audio è certamente ottima, anche se in questa serata le voci spesso coprivano l’orchestra che è rimasta un po’ sacrificata da una poco accorta regolazione dei microfoni.

Passando ora allo spettacolo in sé, partirei dalla stupenda regia di David McVicar che unisce la grandiosa bellezza di una regia tradizionale ambientata al tempo della rivoluzione ad una recitazione coinvolgente, attenta ai particolari tipica della messinscena più moderna. II primo quadro si apre nella casa de Coigny con i lampadari di cristallo e gli eleganti vestiti della festa ma ancor più efficaci nel ricreare l’atmosfera rivoluzionaria sono le scene e i costumi dei quadri seguenti in cui domina il rosso, il bianco e il blu del tricolore francese. Nel quadro secondo e terzo, il regista comunica la degradazione e la corruzione morale dei cittadini rivoluzionari parigini, che durante il terrore giacobino sono nelle mani di pochi violenti ben lontani dagli ideali rivoluzionari ed interessati solo alle logiche di potere.

IMG_1980

A queste idee si presta efficacemente un cast ottimo anche dal punto di vista della recitazione. Jonas Kaufmann che debutta nel ruolo non delude: sempre squillante negli acuti, attento alle mezzevoci nei passaggi che lo richiedono, convince dall’inizio alla fine ed a tratti entusiasma. Maddalena de Coigny era interpretata da Eva-Maria Westbroek che dopo i primi due quadri in cui la voce presenta un vibrato stretto non proprio piacevole e poca morbidezza nel registro acuto, si riscatta con la sua aria del quadro terzo di cui i suoni medi sono corposi e gli accenti più drammatici la valorizzano. Il duetto cantato poi nel finale con Kaufmann è davvero un capolavoro: i due cantanti sembrano davvero presi dalla loro estasi amorosa. Anche Željko Lučić canta molto bene con un mezzo vocale invidiabile e attento nella recitazione alle sfaccettature psicologiche che il ruolo richiede. Per quanto riguarda i ruoli secondari, nomino la bravissima Madelon di Elena Zilio i cui accenti riescono a commuovere nella pur breve parte, i restanti pur con qualche imprecisione convincono. Purtroppo come ho già detto l’orchestra era un po’ sacrificata dalla registrazione ma per quanto ho potuto apprezzare, Pappano si conferma direttore di prim’ordine.
Al termine applausi per tutti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...